Tag / wtf

Mentra tra le lacrime e le convulsioni stavo stracciando il biglietto di sola andata per la California che avevo comprato un mese fa nel caso fosse passata la Proposition 19 ((Che ovviamente non è passata, con grande giubilo dei cartelli messicani e dei fondamentalisti del moralismo.)), mi è tornata in mente (per la delusione? o forse l'etere?) una frase scritta da Slavoj Žižek ne "Il soggetto scabroso": L'ideologia dominante, per funzionare, deve incorporare una serie di caratteristiche nelle quali la maggioranza sfruttata e dominata dovrà essere ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 4.11.2010

È la storia di me, alla ricerca di sinonimi forbiti di “inquietante” per definire il nuovo spot del Partito Democratico. Il novero scorre veloce. Allarmante, delicato, grave, minaccioso, preoccupante, serio, angosciante, conturbante, sconvolgente. E’ un elenco equivoco, che si presta alle più diverse interpretazioni: c’è da aver paura? O da urlare per strada in preda ai fuochi o ai furori di un Letta qualunque, purché piccolo? Si cercano sinonimi forbiti, si approda a una valutazione quasi seria, ma una, dirimente quanto banale. È un fatto che nell’approccio ... Leggi tutto

Pubblicato da Ungormìte il 2.11.2010

Se il dibattito pubblico americano fosse un grande, enorme megafono (come ha immaginato l'autore satirico George Saunders) dotato di due manopole, una che regola l'Intelligenza e l'altra il Volume, la seconda sarebbe senza dubbio impostata su Soffoca Tutti Gli Altri e la prima sarebbe manomessa o inservibile. Con le elezioni midterm ormai alle porte, Barack Obama sembra imprigionato in una sorta di bolla politica, fuori e al di sopra della mischia, rispettato ma non ammirato. Il presidente che si era presentato come l'uomo dell'hope & change ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 1.11.2010

Egregia redazione de “La Repubblica”, chi vi scrive è un neolaureato in lingue e letterature straniere. Ho letto questo articolo ("Ruby and Berlusconi, 'My nights in Arcore'", traduzione inglese di un pezzo d'inchiesta di D'Avanzo e Colaprico) apparso sul vostro sito e non ho potuto fare a meno di notare “qualche” errore che vorrei condividere con voi. Iniziamo subito bene: At Milan Police Headquarters, in the large "Photographical Identification" room, is just Ruby R., Moroccan. To say "just" is an error, because Ruby is very beautiful and it ... Leggi tutto

Pubblicato da Benway il 29.10.2010

Adesso cade, si ripete ai bambini sotto le coperte per farli dormire. Adesso cade, vedrete, manca poco, siamo ormai alla fine, il Götterdämmerung è in corso, torneremo finalmente ad essere liberi, sì, come abbiamo potuto cascarci tutti quanti? Adesso cade, la preghiera collettiva prima di mangiare, il birignao apparecchiato prima di sputare pezzi di fegato davanti ai telegiornali di minzolinifeltribelpietro. Lasciatemi far esplodere una rivelazione nucleare nella biosfera emozionale e mediatica in cui state vivendo: non cade. Leggere i verbali di minorenni marocchine con quel ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 28.10.2010

Schopenhauer definiva i giornalisti come "cattivi scrittori" che vivono "unicamente della stoltezza del pubblico", ma non ha potuto avere a che fare con il giornalismo politico italiano: chiacchericcio di corridoio rigorosamente senza fonti, retroscena carpiti tra una mensa parlamentare ed un'altra (o forse no? intanto la notizia è già pubblicata), note politiche paludate e comprensibili quanto un film sudcoreano in lingua orginale montato al contrario, mezze voci, autosmentite, semi-conferme, cene apparecchiate ai ras di partito e le interviste di Aldo Cazzullo a Veltroni. All'estero tutto ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 26.10.2010

Il Canada, uno dei paesi più noiosi al mondo. Lì persino i gruppi separatisti quebechiani sono monotoni, molto lontani dai Les Assassins des Fauteulis Rollents di fosterwallaciana memoria. E cosa ci hanno dato i canadesi a parte David Cronenberg, i canadesi in South Park e una nazione che nelle fiction apocalittiche viene regolarmente annessa agli Stati Uniti? Niente. Ma c'è sempre una seconda chance per tutti. E così il 18 ottobre un colonnello dell'esercito canadese si è dichiarato colpevole per 88 capi d'imputazione (il giudice ci ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 23.10.2010

Recentemente un comico conosciuto da circa vent’anni grazie alla televisione, sovrappeso, presunto evasore fiscale, con una voce stridula e assurdamente fastidiosa, senza alcuna idea politica o un programma degno di tal nome è stato votato da più di un milione di persone. Stiamo parlando delle ultime elezioni in Brasile, ovviamente. Tiririca, questo il nome del clown che siederà tra gli scranni del Congresso, è risultato il candidato più votato dai brasiliani, nonostante il sorriso beota, l’assortimento di camicie colorate dall’emorragia intestinale di un Pantone strafatto di ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 17.10.2010