Tag / usa

La maturità di un popolo si misura, oltre che dal degrado delle sue periferie, dalla concentrazione dei media nella mani di una sola persona, dalle sfumature del razzismo e dalla presenza della Lega Nord, anche dalla sua capacità di penetrare nell'immaginario collettivo, dall'efficienza e dalla qualità dei tentativi di piegare la Storia, dall'abilità di frammentarla in una moltitudine di storie che vadano ad esaltare, analizzare e narrare il nucleo più recondito degli avvenimenti che la formano. C'è un eco che riecchieggia in tutto il globo da ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 30.10.2008

Ho sempre avuto un rapporto piuttosto conflittuale con il Supremo Dirimpettaio, al secolo Dio. L'ho sempre accusato di essere un mattacchione, un Demiurgo piuttosto sbadato, impreciso e pasticcione. Il classico studente che ha grandi potenzialità (quasi infinite, oserei direi), ma che non si applica. Uno dei suoi errori più grandi è quello di aver dato all'Uomo, la sua creatura preferita, il libero arbitrio. Gran cosa, certo, se non fosse utilizzata esclusivamente per vincolarsi ancora di più, per erodere lentamente le libertà civili, per mettere telecamere ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 21.10.2008

(Foto di Erwin Olaf) Fin dalla pubblicazione di "Meno di zero" (1985) Bret Easton Ellis è sempre stato massacrato dalla critica americana (e non). Le accuse: sa solo scrivere di adolescenti sociopatici, drogati e dai perversi gusti sessuali; è un maniaco misogino e misantropo (notevole il drama scatenato da alcune femministe all'uscita di "American Psycho", capolavoro spietato sull'edonismo reaganiano); non sa scrivere; non scrive più come una volta (sull'ultimo libro, "Lunar Park"); fa cose, vede gente. Ma l'opera più fraintesa in assoluto ((Un esempio su tutti: un ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 30.09.2008

On Wall Street he and a few others—how many? —three hundred, four hundred, five hundred?—had become precisely that . . . Masters of the Universe. There was ... no limit whatsoever! Tom Wolfe, Il Falò delle Vanità La ragione del grande crac finanziario negli Stati Uniti sta tutta nei numeri. Ripercorriamo lo svilupparsi degli eventi. Il 7 settembre il Tesoro americano annuncia la nazionalizzazione di Fannie Mae e di Freddie Mac (due agenzie semipubbliche per il finanziamento dei mutui). Lo scorso fine settimana si arenano due tentativi ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 20.09.2008

Nell'immaginario collettivo, il nerd è l'individuo foderato di strati adiposi in eccesso, il volto tempestato dall'acne (anche a quarant'anni), il vestiario non esattamente di haute couture, incatenato 24/7 al computer, risucchiato da Wow/MMORPG vari. In una certa misura, lo stereotipo corrisponde al vero. Ma il livello superiore del nerdismo è racchiuso in un'altra definizione: A person who gains pleasure from amassing large quantities of knowledge about subjects often too detailed or complicated for most other people to be bothered with. Non-nerds are often scared of ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 28.08.2008

Di Giorgio Nebuloni La prima volta che tentai di leggere "Sei pezzi da mille" venni rimbalzato all'indietro, come contro un muro di gomma. Scorsi una trentina di pagine senza capire assolutamente nulla dei fatti, dei personaggi, delle connessioni e dunque dei dialoghi. Restai basito, in bambola completa. L'atmosfera però l'afferrai, o forse fu lei ad afferrare me, fatto sta che non potei fare a meno di lanciarmi in un secondo coraggioso tentativo ripartendo da capo. La seconda volta che tentai di leggere S.p.d.m. ci restai spiaccicato ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 6.07.2008

I servizi segreti, in Italia, sono sempre serviti fondamentalmente a quattro cose: depistare/ostacolare/bloccare le indagini della magistratura; coprire le trame eversive negli anni della strategia della tensione, e oltre; soccorrere ed aiutare golpisti, massoni e terroristi; dossierare chiunque illegalmente. Finite le stragi e caduto il muro di Berlino si temeva il peggio, la drastica flessione. Ed invece no: i servizi sono sempre molto attivi. Nel fare porcate, si intende, o quantomeno nel tentarle. Insomma, non è bello sapere che in un periodo di grande povertà ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 9.06.2008

Che cos'è la satira? Secondo la leggendaria definizione dello studio Previti, la satira è «quella cosa che assolve la funzione di mitizzare e umanizzare i personaggi famosi favorendo la diffusione di un clima di tolleranza che attenuerebbe le tensioni sociali». Uhmm! Già. Sicuramente. Anche negli Stati Uniti, ad esempio, è così. Più o meno, eh. Un dubbio: che c'entri qualcosa con il fatto che siamo di nuovo sprofondati nella semi libertà per quanto riguarda l'informazione? Naaah. Di seguito la traduzione di un articolo dell'Economist, con un'avvertenza: ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 23.05.2008
Pagine« Prima...23456