Tag / lavoro

Fino al 2009 la Viomihaniki Metalleytiki (Biometal), una fabbrica di Salonicco controllata dal colosso della ceramica Filkeram-Johnson, era un’azienda sana che dava lavoro a circa 70 persone. Poi, nel 2010, è arrivata la Memorandumcrazia. Anagnostou Ioakeim, supervisore del reparto colla industriale e presidente del sindacato della Biometal, racconta in un video realizzato da Alterthess.gr: “Il bilancio ha registrato una perdita nominale di 300mila euro, specialmente perché alcuni prestiti (per un totale di 1 milione e 900mila €) sono stati ritirati dalla compagnia controllante”. Nel maggio 2011 ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 19.07.2012

Mentre Papademos, Samaras, KaratzaFührer e il governo tecnico-politico greco stanno scegliendo insieme alla Troika quale strada imboccare per arrivare più agevolmente al default, i lavoratori dell'ospedale pubblico di Kilkis (città di circa 54mila abitanti nel nord della Grecia) hanno occupato la struttura. In un comunicato diramato il 4 febbraio, l'assemblea generale del personale sanitario ha dichiarato di aver assunto il controllo dell'ospedale, ha ricordato al governo di non essere esentato "dalle sue responsabilità finanziarie" ed infine, qualora le richieste dell'assemblea non venissero esaudite, si è ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 6.02.2012

(Foto: Costas Lakafossis) Verso la metà dell'ottobre 2011 i proprietari di una grande azienda siderurgica greca, la Halyvourgia Ellados, chiamano a raccolta i lavoratori e impogono loro di firmare un nuovo contratto. Le cause sono le solite: la crisi finanziaria del Paese e le ingenti perdite del gruppo. Fino a quel momento gli operai lavoravano 8 ore al giorno per cinque giorni alla settimana. Il nuovo piano, invece, prevede 5 ore al giorno per 5 giorni alla settimana e, soprattutto, un taglio ai salari del 40% ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 10.01.2012

PARIGI - “È una guerra di immigrati contro immigrati!”, mi dice un trentenne mauritano sans papiers (senza documenti, irregolare) riferendosi alle politiche promosse dal ministro dell'immigrazione e dell'identità nazionale Eric Besson, ex socialista nato in Marocco da una madre d'origine libanese. È un primo marzo speciale a Parigi. Il sole finalmente è riuscito a farsi largo tra la coltre di nubi che da giorni e giorni tinge di un grigio pallido la città. Mi trovo nella piazza antistante al municipio, l'Hôtel de Ville, una piazza in ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 1.03.2010
Pagine12