Tag / giustizia

Un Pomeriggio Visto Attraverso Il Prisma Di Un Blindato In Fiamme A Piazza San Giovanni piovono sampietrini e bombe carta, i tonfi delle spranghe si mischiano alle urla e l’odore aspro dell’immondizia rovesciata controbilancia quello della plastica che brucia. Non si riesce a vedere nulla, una coltre di fumo e lacrimogeni separa i due schieramenti. Le gittate delle pietre diventano sempre più lunghe. Dentro un’auto ormai distrutta un poliziotto è sdraiato e si tocca il ginocchio. Grida dal dolore, non riesce a muoverlo. Intorno i fotografi ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 14.01.2013

Il 27 gennaio Cajid Heartfield, un manifestante 43enne del movimento Occupy Los Angeles, si trovava in tribunale di fronte al giudice William Sterling. L’accusa: “failure to disperse” ((Art. 409 del Codice Penale della California: “Every person remaining present at the place of any riot, rout, or unlawful assembly, after the same has been lawfully warned to disperse, except public officers and persons assisting them in attempting to disperse the same, is guilty of a misdemeanor.”)), ossia mancato discioglimento di una manifestazione/assembramento in luogo pubblico. Quando ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 30.01.2012

(Illustrazione: Shahd Abusalama) Udienze lampo e inconcludenti. Avvocati, giudici e pubblici ministeri incompetenti, svogliati o che si addormentano durante la cross examination dei testimoni. Prove presentate a caso – o non presentate per nulla. Interrogatori appena abbozzati. Imputati che non si presentano in aula. Medici legali assenti. Assurde complicanze burocratiche. Procedure chicaneuse. Iniziato a Gaza lo scorso 8 settembre, il processo per l'uccisione di Vittorio Arrigoni sta diventando sempre di più una via di mezzo tra una cronaca giudiziaria scritta da J.G. Ballard, un Odradek medio-orientale ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 13.01.2012

Voi lettori, che siete gente sveglia, sapete meglio di me che la giustificazione dell'invidia per ogni atto ostile mosso contro qualcuno che spicchi per qualche motivo sulla massa (perché è ricco, intelligente, affascinante, famoso; quello che volete) regge fino a un certo punto, o molto spesso non regge per nulla e si rivela per quel che è, ossia un ridicolo alibi. Resta il fatto, tuttavia, che la maggior parte della gente è noiosa e vive esistenze noiose. Giovanni Di Stefano, avvocato italo-inglese arrestato a Palma di ... Leggi tutto

Pubblicato da Tamas il 25.02.2011

Delinquere non è mai stato facile, anche se c’è chi vorrebbe dirci che è un mestiere semplicissimo, che le leggi non sono mai applicate e che l’impunità, ad alti livelli, in qualche modo è sempre assicurata. Ci sono due storie magnifiche che si intrecciano in questa belle époque di malapolitica e criminalità organizzata, storie che sono lì a dimostrare l’estrema difficoltà di questo lavoro sporco, frustrante ma imprescindibile. Il 22 settembre la Camera ha negato l’autorizzazione all’uso delle intercettazioni a carico dell’ex sottosegretario all’economia Nicola Cosentino, ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 27.09.2010

La condanna a 5 anni di reclusione per due agenti della GdF accusati di aver stuprato una prostituta romena di 21 anni solleva un problema sociale spinoso e apparentemente irrisolvibile: la piaga degli uomini in divisa. Vengono da ogni parte d'Italia, specialmente dal Sud. Non hanno una dimora fissa, dato che possono essere trasferiti in qualsiasi momento. Non riescono ad integrarsi nel territorio. Si aggirano per le strade di notte, protetti dalle tenebre, ciondolando sottopagati. Le donne, in questa società post-industriale, non sembrano subire particolarmente ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 24.09.2010

Siamo ormai alle tappe finali dell'approvazione del ddl sulle intercettazioni, ovvero di quella che è stata chiamata "legge bavaglio" da Repubblica e che ha portato migliaia di persone (compreso Giuliano Ferrara e Ulrich Muhe, attore tedesco deceduto nel 2005) a imbavagliarsi e attaccarsi un post-it alla bocca con frasi politicamente impegnate davanti alla webcam. E poi dicono che sia Farmville a togliere tempo alla produttività sul lavoro. Ad ogni modo, eccettuata la scure che si abbatterà sulla cronaca giudiziaria e sull'editoria, l'impossibilità per i magistrati di ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 25.06.2010

Sta diventando sempre più impossibile fare satira in Italia, a patto di non essere un redattore del Tg1 o uno stand-up comedian americano. Oggi è infatti uscita la sentenza d'appello per il massacro della scuola Diaz - sentenza che finalmente ristabilisce un po' di verità dopo 9 anni di impunità, promozioni di picchiatori e Scajola. Le reazioni politiche ovviamente non si sono fatte attendere, e per una volta vale la pena di riportarle per intero ((I corsivi sono miei.)). Isabella Bertolini (Pdl): «Sembra che a Genova più ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 19.05.2010
Pagine1234