Dipartimento / Freakshow

Voi lettori, che siete gente sveglia, sapete meglio di me che la giustificazione dell'invidia per ogni atto ostile mosso contro qualcuno che spicchi per qualche motivo sulla massa (perché è ricco, intelligente, affascinante, famoso; quello che volete) regge fino a un certo punto, o molto spesso non regge per nulla e si rivela per quel che è, ossia un ridicolo alibi. Resta il fatto, tuttavia, che la maggior parte della gente è noiosa e vive esistenze noiose. Giovanni Di Stefano, avvocato italo-inglese arrestato a Palma di ... Leggi tutto

Pubblicato da Tamas il 25.02.2011

Qualcuno riesce a capire il significato di quella gallery di repubblica.it? Sono nove foto in cui un giornalista, all'interno del Tribunale di Milano, brandisce il decreto di rinvio a giudizio di Abberluscone con rito immediato. Nove. Foto. Dico: è un'anticipazione del mod di Quake "Il Pianeta Delle Toghe Rosse - Ep. 25, Mondo 1", in cui dopo lo sparachiodi e la railgun si usa il Decreto Del Tribunale Di Milano per far fuori orde di cronisti reazionari ed editorialisti moralmente riprovevoli/obesi o è uno spin-off ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 15.02.2011

Oltre ai clandestini e qualsiasi libro destinato ad un pubblico superiore agli 8 anni, al leghista medio proprio non va giù Farmville, quel gioco di Facebook che se fosse impiantato nel cervello dei dipendenti Fiat risolverebbe una volta per tutte i problemi di Marchionne. Franco Manzato, assessore all'agricoltura del Veneto, ha infatti detto che "l’agricoltura è un’attività straordinaria, entusiasmante, di sicuro difficile e di certo non ludica. Non è una critica agli ideatori di Farmville, però il gioco ha anche seminato un po’ ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 8.01.2011

Non ci sono più le minacce di una volta. Teste di cavallo mozzate, bombe affettuose, rapimenti di familiari, vendette trasversali: pallidi ricordi. Anche il settore dell'intimidazione annaspa e arranca - bisogna sempre inventarsi qualcosa di nuovo per stare sul pezzo. E così, oggi è stato rinvenuto un pollo morto con un cappio al collo appeso al cancello della villa ceppalonica dell'ex ministro Clemente Mastella. Accanto c'era un biglietto con su scritto "la prossima volta ci sarà un cappio anche per te". Il pollo, ad ogni ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 5.12.2010

La rave culture, la jungle e la drum and bass hanno vissuto il loro momento di gloria negli anni '90. Ma, si sa, nella provincia arriva tutto più tardi - e con una carica di violenza e disperazione in più. Mercì Friul (aka Oscar Lepore) qualche anno fa è un ragazzo friulano depresso, malinconico, che sta male con gli altri, figlio di separati e che soffre pensando alla bruttura del mondo. È sempre in prima linea sotto le casse dei rave party a farsi friggere ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 20.09.2010

"Uccidere 50mila musulmani in più non porterebbe a niente. Recupereremo in seguito. La nostra vera priorità è sbarazzarci della popolazione musulmana" scrive Radko Mladić, il boia latitante di Srebrenica, nei suoi diari appena usciti. I diciotto quaderni, oltre a definire i musulmani il "nemico comune", accusano anche UE e USA di "flirtare con i musulmani perché hanno interessi in Medio Oriente". Per l'Aja è la pistola fumante della pulizia etnica, mentre per i dirigenti della scuola leghista di Adro è una materia interessante per il ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 15.09.2010

Tutti noi abbiamo visto più e più volte Holly & Benji il pomeriggio prima di fare i compiti, oppure abbiamo ricreato la Newteam in Scudetto facendola giocare nel campionato olandese e vincendo tutte le partite con uno scarto minimo di undici goal. Ma avremmo fatto lo stesso se il manga creato da Yoichi Takahashi avesse avuto un taglio reazionario, come ci suggeriscono i fantastici copywriter di Forza Nuova? Qualcosa del genere, per intendersi. Holly è un estroverso adolescente giapponese. Ha un'autentica passione e un talento cristallino per ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 11.09.2010

(Immagine di Tonus) Nel 1988, a tenere alta la bandiera del complottismo c’erano i Casaubon, i Belbo e i Diotallevi del “Pendolo di Foucault” di Umberto Eco. Ora, nell’epoca di Internet, ci sono Laura Caselli e Daniele Di Luciano, una coppia di ragazzi che invece di farsi soffocare dal conformismo dilagante, dai prestiti obbligazionari e dalle zecche di Stato ha deciso di portare avanti una pericolosa battaglia per squarciare il velo di Maya dell’ipocrisia e della (dis)informazione masso-diretta imperante nella nostra società dello spettacolo “trilaterale”. Già ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 8.09.2010
Pagine« Prima...23456