Tag / wtf

Il megafono parla alla pancia, il parlamentare al cuore. Andrea Scanzi C'è chi «tifa rivolta» nella base del Movimento 5 Stelle, chi non sa dov'è il Senato, deputati che ritengono che il voto di fiducia non sia previsto nella Costituzione, senatori ignari di come si elegga il Presidente della Repubblica (ma solo perché hanno «molte robe da fare»), ed infine rappresentati del popolo che si avvicinano alla politica dopo aver visto Zeitgeist, un polpettone di squisita fattura ultracomplottista. «Dovrò studiare bene la Costituzione. La politica l'ho scoperta con ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 2.03.2013

Ricordate quella scena agghiacciante e grottesca in cui Mario Monti, rigido come se tenesse in braccio una testata nucleare nordcoreana, "adottava" un cucciolo di cane («Trozzy» o «Empy», sul nome i giornali non concordano) in diretta tv dalla Bignardi? Ecco, oggi Repubblica.it ci fornisce l'appassionante seguito della storia: la Ill.issima Augusta Signora Elsa Monti impegnata a fare shopping per il Trozzy/l'Empy. Questa la commovente cronaca, corredata da ben 10 foto in alta definizione: In attesa dell'incontro con le associazioni femminili, in via Torino, a Roma, la ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 12.02.2013

Da qualche anno a questa parte i greci sono impegnati in una strenua lotta di sopravvivenza contro un'austerità sempre più brutale e massacrante. Le reazioni, tuttavia, sono molto diverse tra loro: c'è chi sciopera per settimane intere; chi tira molotov addosso alla polizia antisommossa; chi cerca di rapinare una banca e finisce torturato (e photoshoppato) dalle forze dell'ordine; e chi si avventura nel porno «politico». È il caso della Sirina Productions (una specie di equivalente greco di Brazzers), casa di produzione che ha prodotto e messo in ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 6.02.2013

Per una grottesca coincidenza, la notizia dell’ennesimo suicidio in Veneto – un ingegnere elettronico di 30 anni gettatosi dalla diga del Vajont – è coincisa con la visita di Mario Monti a Venezia. Vi lascio indovinare quale evento abbia avuto più risalto mediatico. Due giorni fa l’ex Premier aveva fatto bagnare mezza classe giornalistica annunciando la sua “salita” in campo via Twitter ((Un fatto epocale che ha scatenato una patetica caccia al following dell’account @SenatoreMonti.)) – sdoganando definitivamente quella che il giornalista Alberto Puliafito ha definito la ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 30.12.2012

Se fossimo in un filmaccio di propaganda proibizionista degli anni ’30, la vittoria dei referendum dello scorso 6 novembre (entrambi con il 56% dei voti) a Washington e in Colorado per legalizzare l’uso ricreativo della marijuana avrebbe dovuto far sprofondare gli Stati Uniti nell’anarchia, trascinandoli in un mix letale di sballo, sesso estremo, stupri e omicidi. Qualcosa del genere, per intenderci. Ovviamente, niente di tutto ciò è successo. Il 6 dicembre l’Initiative 502 (che alza la soglia del possesso legale a 28,5 grammi per le persone dai ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 20.12.2012

Dunque, mi sto arrabbiando seriamente. Cioè: abbiamo una battaglia, una guerra da qui alle elezioni. Finché la guerra me la fanno i nemici veri va bene, ma guerre dentro non ne voglio più. Se c'è qualcuno che reputa che io non sia democratico prende e va fuori dalle palle. Anzi, ce lo mando direttamente io fuori dalla palle. A Federica Salsi e Giovanni Favia è ritirato l'utilizzo del logo del MoVimento 5 Stelle. Li prego di astenersi per il futuro a qualificare la loro azione politica con ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 12.12.2012

Leggendo l'Amaca di Michele Serra del 1 dicembre ho attraversato velocemente le cinque fasi dell'elaborazione del lutto di Elisabeth Kübler-Ross: negazione; rabbia; contrattazione o patteggiamento; depressione; e infine accettazione. Vale la pena riportare il pezzo per intero. Nelle drammatiche pieghe della vicenda Ilva, mi ha colpito come un nefasto presagio il dettaglio colto da Corrado Zunino nella sua cronaca romana di ieri. Descrivendo gli operai dell’Ilva di Cornigliano davanti al Parlamento, Zunino attribuisce a molti di loro “una gestualità da ultras di gradinata”. Confermata dalle sciarpe ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 5.12.2012

La Val di Susa non è soltanto un territorio dove l’autorità centrale vuole costruire un’opera mastodontica senza il consenso della popolazione locale: è anche una macchina del tempo, un tuffo nella contraddizione tra conservazione e modernizzazione che ha attraversato il dopoguerra italiano, un luogo dove le istituzioni tentano di arginare il dissenso con atteggiamenti sempre più arcaici, formalistici e paternalisti. Il 25 novembre l’edizione torinese de La Repubblica riporta che «qualche giorno fa il postino ha consegnato a tre famiglie No Tav una lettera dell'assistente sociale ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 25.11.2012
Pagine12345...Ultima »