Tag / fascismo

Articoli tratti da “Il Giornale” del 13/09/2010. MILANO - “Mussolini era un uomo buono. Mussolini era solo una brava persona che ha fatto degli errori”. Una voce fuori campo si propaga per la Scala di Milano, accompagnato dalle leggiadre musiche di Ruccione e da un suggestivo gioco di luci e ombre. La voce è del senatore Marcello Dell'Utri, one man show (o meglio, unico uomo spettacolo) della serata, che procede a passo militaresco e cadenzato attraverso la platea per andare ad occupare il palco. Il suo ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 14.09.2009

Caro Min. On. Cam. Ministro Della Pace Che Ha Voluto Il Decreto Sicurezza, Mi voglia scusare se mi rivolgo a Lei in tono confidenziale, ma ormai ritengo che tra di Noi vi sia un corrispondenza di nazionalsocialistici sensi - un patrimonio ideologico che non va assolutamente disperso. Ad ogni modo, è da un po' che non ci si sente. Come va? Tutto bene, spero. A me va da Hitler. Anche il Sieg Heil, quello vero, quello serio, va con il vento in poppa, come al solito!!1 Ultimamente ... Leggi tutto

Pubblicato da Dott. Barbie il 11.06.2009

** Avvertenza iniziale: l'autore di questo pezzo la trasmissione non l'ha vista, anche perchè andrà in onda stasera - e sicuramente non la vedrà, dato che ha cose migliori da fare, tipo guardare le estrazioni del lotto. Questo è quello che nelle redazioni che contano viene chiamato "pezzo preventivo" e che comunque domani i lettori troveranno sul loro Giornale. ** Ecco, finalmente la vendetta è stata consumata in diretta, davanti a milioni (speriamo di no) di spettatori accecati dalla furia giustizialista e dalla sete di rivalsa. ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 16.04.2009

Gent.ssimo Min. On. Cam. Ministro Della Pace Che Ha Voluto Il Decreto Sicurezza, Anzitutto le faccio i miei più vividi complimenti per l'operato da lei svolto finora. Il Sieg Heil (quello vero, quello serio) sta dilagando sempre di più, e questo non può che farmi un enorme piacere ((卐!!11!1)). "I popoli che combattono per sublimi idee nazionali hanno forza di vita e ricchezza d'avvenire" diceva Adolf Hitler nel suo Mein Kampf. E credo che il popolo italiano da Lei così meravigliosamente rappresentato stia combattendo per delle "sublimi ... Leggi tutto

Pubblicato da Dott. Barbie il 13.03.2009

Il governo si prepara a dare una stretta al diritto di sciopero. Qualche malintezionato potrà pensare: "Ecco, ora i fascisti distruggono un altro caposaldo della nostra Costituzione!!1", ma non c'è nulla di cui preoccuparsi. Il leader dell'opposizione Fini ha infatti rassicurato: "Non si tratta di soffocare il diritto di sciopero, ma di ucciderlo con 47 coltellate alla pancia e 22 al cranio per poi asportare la colonna vertebrale e fumarsela."

Pubblicato da Blicero il 26.02.2009

"Per quanto potevo ricordare ero sempre stato fascista. In modo naturale, ineluttabile, come si digerisce, come si respira. Ero un bravo bambino borghese, benvestito, educato. Una famiglia di militari . Fascisti? Dipende da cosa si intende per fascismo. Allora, per me, s'identificava con le aquile, la camicia nera, l'immagine e i discorsi del Duce." Roma, 1953. Giulio Salierno è un attivista fascista di punta della sezione di Colle Oppio del MSI che divide la sua giovane esistenza (18 anni) tra la lotta politica del dopoguerra, il ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 10.02.2009

I popoli non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi che dovrebbero aver paura dei popoli. V A volte stento a credere che l'Italia faccia ancora parte dell'Unione Europea. Non abbiamo niente che ci accomuni, a partire dalle radici cristiane e dal ripudio del Rocco Horror Picture Show del 2004 sino ad arrivare alla questione più importante di tutte: la Padania. L'ultima dimostrazione in merito è stata la manifestazione neonazista di Colonia (c'era anche Borghezio!!1) repressa vergognosamente - un proditorio assalto alla libertà d'espressione delle ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 19.11.2008

Massacrato a sprangate. Forse solo per una scatola di biscotti. Sono stati fermati dalla polizia i due neri, padre e figlio, proprietari del bar dove è avvenuta la tragedia che ha portato alla morte di un giovane italiano, Abdul William Guibre, 19 anni, originario di Cernusco sul Naviglio e residente nel Burkina Faso, aggredito ieri mattina con una spranga in via Zuretti, a Milano, perché accusato di aver rubato dei dolci. Ma tranquilli: nell'omicidio di Abdul William Guibre il razzismo è fuori discussione, non c'entra nulla. ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 16.09.2008
Pagine1234