Archivio / 2008

In Italia i fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti. Ennio Flaiano L'onda lunga dell'8 settembre ci ha finalmente consegnato un dibbattito sano sul fascismo e sulle sue derivazioni. Dopo anni di insulsa retorica democratica, di massimi sistemi giusfilosofici e di miserabili eulogie sulla giustizia sociale e quant'altro, finalmente siamo giunti ad una sacrosanta Endlösung: il fascismo è stato un fenomeno complesso - quindi positivo; le leggi razziali saranno pur state un male assoluto - ma necessario, quindi un bene moderato per difendere ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 13.09.2008

(Articolo scritto in occasione dello scorso anniversario della morte del generale Dalla Chiesa, leggermente aggiornato. Non è cambiato nulla, ovviamente.) 3/9/2008-3/9/1982. Ventisei anni. Troppi, per ricordare. Meglio parlare d’altro. Meglio non parlarne proprio. Nel 2008, la commemorazione di un eroe civile non fa notizia. Si capisce. Dalla Chiesa non è Alba Parietti. Dalla Chiesa non vendeva l'esclusiva a Vanity Fair per farsi ritrarre senza veli alla soglie dei cinquant'anni. Il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa appartiene ad un’altra epoca. Appartiene a ventisei anni fa. Ventisei anni fa ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 3.09.2008

Se in questi giorni vi capita malauguratamente di passare per Cantù e di essere al contempo possessori di un blog o di un sito, vi conviene fuggire a gambe levate. E in fretta: da un momento all'altro può arrivare una segnalazione anonima al "numero verde" (il modo migliore per inaugurare la nuova Fase del Terrore: a quando le ghigliottine nell'agorà?) che vi dichiari clandestini; non clandestini extracomunitari, beninteso. Piuttosto, stampatori clandestini (( Se di stampa clandestina bisogna parlare, le denunce andrebbero catalizzate su certi giornalastri ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 2.09.2008

YouTube: porto d'approdo per lip-syncer, cantanti di karaoke, appassionati di treni, osservatori di volatili, skateboarders, hip hopper, piccole federazioni di wrestling, maestri, femministe della terza ora, chiese, parenti orgogliosi, poeti slam, giocatori, attivisti per i diritti umani, hobbysti. Ogni minuto vengono caricate dieci ore di nuovi contenuti. Da dove arriva tutto questo materiale? C'è molto di innovativo in Youtube, ma al contempo c'è molto di vecchio. Negli ultimi decenni, l'emersione della cultura "Fai-Da-Te" di ogni tipo ha dissodato il terreno per il il rapido abbraccio, l'adozione ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 1.09.2008

Nell'immaginario collettivo, il nerd è l'individuo foderato di strati adiposi in eccesso, il volto tempestato dall'acne (anche a quarant'anni), il vestiario non esattamente di haute couture, incatenato 24/7 al computer, risucchiato da Wow/MMORPG vari. In una certa misura, lo stereotipo corrisponde al vero. Ma il livello superiore del nerdismo è racchiuso in un'altra definizione: A person who gains pleasure from amassing large quantities of knowledge about subjects often too detailed or complicated for most other people to be bothered with. Non-nerds are often scared of ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 28.08.2008

Il vocabolario B consisteva in parole che erano state create deliberatamente per scopi politici, vale a dire parole che avevano non solo, in ogni caso, un significato politico, ma che erano per l’appunto intese a imporre un atteggiamento mentale, in una direzione desiderata, nella persona che ne faceva uso. Le parole del vocabolario B costituivano una sorta di stenografia verbale, che riusciva spesso a concentrare un intero sistema di idee in poche sillabe, ed era allo stesso tempo più accurata e flessibile che non ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 26.08.2008

E' un errore considerare puramente politico quello che noi facciamo. Adolf Hitler Pechino 2008 ha vinto contro tutto e tutti, ha invaso l'Ossezia del Sud, ha contrattaccato in Georgia, ha fatto incendiare l'aereo a Madrid, ha lavato il cervello a migliaia di giornalisti in tutto il mondo e ha soddisfatto grandi e, soprattutto, piccini, incollati davanti all'unico canale RAI che trasmetteva integralmente le Olimpiadi, ovvero: nuoto, scherma, dressage, carneade-taekwondo, due incontri di pugilato e Bartoletti-Cucci (in veste di inediti tuttologi dello sport - e, si sa, ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 25.08.2008

Duisburg - San Luca. Il nesso? Nessuno. Un paesino in Calabria, una città in Germania. Due mondi diversi e lontani. Ma anche vicini. Grazie a sei pezzi di carne ormai inanimata, stesa dal piombo ‘ndranghetista. Settanta pallettoni vomitati sui corpi di sei giovani che non dovevano trovarsi “da Bruno”, das italianische restaurant. Faide, roba di mafia, dicono i teteschi. La solita strage, dicono gli italiani: legalità, legalità/lo stato si indigna/lo stato getta la spugna con gran dignità. L’unica differenza: l’eccidio è stato compiuto altrove, all’estero. E ... Leggi tutto

Pubblicato da Blicero il 15.08.2008